Image description

FORUM MEDITERRANEO IN SANITA' 2012

“Qualità e Sicurezza nell’Accreditamento: Regioni a confronto”


Teatro Politeama - Palermo, 6-8 giugno 2012


Il Forum del Mediterraneo guarda al presente e al futuro della sanità siciliana ma analizza anche gli scenari nazionali e internazionali, esalta le innovazioni scientifiche, stimola nuove sfide. Ne è buona testimonianza la presenza a Palermo del Ministro della Salute Renato Balduzzi, e dei rappresentanti dei vari ministeri. Ed è di grande spessore la scelta degli Assessori della Salute di tutte le regioni italiane di svolgere all’interno del Forum una seduta straordinaria della Commissione Nazionale Salute. 



FORUM MEDITERRANEO IN SANITA' 2012

“Qualità e Sicurezza nell’Accreditamento: Regioni a confronto”


Dopo il successo della scorsa edizione, il Forum del Mediterraneo torna con una edizione sempre più ricca di contenuti e di ospiti prestigiosi. E’ il segnale tangibile di come la sanità siciliana, faticosamente riemersa in appena quattro anni da una condizione di disagio economico, organizzativo e qualitativo, sia riuscita a conquistare fiducia e credibilità con il rigore e la tenacia delle sue azioni e possa recitare adesso un ruolo di primo piano nei processi decisionali in un momento in cui lo scenario nazionale ed internazionale si mostra piuttosto instabile. E così, davanti all’immediata prospettiva di risorse economiche sempre più ridotte, abbiamo il dovere di disegnare un sistema che sia in grado di spendere meno e meglio, continuando a tutelare il diritto alla tutela della salute dei cittadini. Ecco perché abbiamo scelto di dedicare l’edizione di quest’anno ai temi della sostenibilità, della sicurezza, dell’equità e della appropriatezza. 
Il Forum del Mediterraneo guarda al presente e al futuro della sanità siciliana ma analizza anche gli scenari nazionali e internazionali, esalta le innovazioni scientifiche, stimola nuove sfide.
Ne è buona testimonianza la presenza a Palermo del Ministro della Salute Renato Balduzzi, che ringrazio per avere dato grande attenzione alla realtà siciliana, e dei rappresentanti dei vari ministeri. Ed è di grande spessore la scelta degli Assessori della Salute di tutte le regioni italiane di svolgere all’interno del Forum una seduta straordinaria della Commissione Nazionale Salute. 
La presenza dei rappresentanti della Libia e la sottoscrizione di un accordo Italia – Malta – Regione Siciliana confermano che la Sicilia può oggi svolgere un ruolo ancora più incisivo sui temi della cooperazione nell’area del Mediterraneo. Spazio anche alle iniziative scientifiche di rilievo internazionale tra cui una sessione, in collaborazione con l’OMS, dedicata alla Sanità globale e agli obiettivi del Millenium Goals e l’apertura del Meeting dell’Euro-Mediterranean Council for Burns and Fire Disasters (MBC) e della Conferenza Internazionale di Medicina Umanitaria.
Mi piace però sottolineare un altro obiettivo, quello di avvicinare i cittadini siciliani al mondo della sanità. E’ a loro, ai loro bisogni di pazienti, al rispetto della loro dignità umana che abbiamo guardato in questi quattro anni. Ecco dunque il senso della Piazza della Salute, luogo di confronto e di condivisione sulle cose fatte che si trasformerà il 9 giugno in un vero e proprio Forum dei Cittadini con la presenza delle associazioni di tutela e volontariato, CittadinanzAttiva e Comitati Consultivi. Insieme agli operatori sanitari che si sono sacrificati per realizzare la riforma e accanto alle aziende sanitarie che sono state il nostro braccio operativo, vogliamo mostrare con orgoglio i risultati di questa rivoluzione che ha ridato qualità ed organizzazione alla sanità regionale. 
Vogliamo cittadini sempre più vicini e coinvolti, chiediamo a loro suggerimenti e critiche costruttive, con il loro contributo fattivo possiamo continuare a migliorare.

Massimo Russo 
Assessore per la Salute Regione Siciliana

 

Descrizione immagine