Image description

TTT - TRAIN THE TRAINERS



Le più avanzate esperienze formative in campo medico-sanitario hanno visto consolidarsi l’utilizzo di simulatori di vario tipo e delle più diverse tecnologie.
La formazione in simulazione, così come l’utilizzo dei simulatori per verificare preventivamente protocolli e procedure è ormai ampiamente riconosciuta.
La funzione del formatore gioca quindi un ruolo chiave per rendere al massimo il passaggio di conoscenze e competenze in un processo formativo e di addestramento.



TTT - TRAIN THE TRAINERS

 

PREMESSA:

Le più avanzate esperienze formative in campo medico-sanitario hanno visto consolidarsi l’utilizzo di simulatori di vario tipo e delle più diverse tecnologie.

La formazione in simulazione, così come l’utilizzo dei simulatori per verificare preventivamente protocolli e procedure è ormai ampiamente riconosciuta.

La funzione del formatore gioca quindi un ruolo chiave per rendere al massimo il passaggio di conoscenze e competenze in un processo formativo e di addestramento.

Di conseguenza, la formazione del trainer presuppone l’acquisizione di competenze didattiche, un'esperienza consolidata e lo sviluppo di capacità atte ad esercitare il trasferimento delle conoscenze.

Le competenze del formatore devono includere sia la conoscenza dei meccanismi d’apprendimento di adulti ed esperti, che le modalità d’insegnamento “classico” e le tecniche di facilitazione.

Ciò è provato essere vero e necessario in tutti i campi dell’insegnamento, ma assume connotati specifici nei sistemi socio tecnici complessi caratterizzati da operazioni intrinsecamente soggette a rischio, costi elevati e affidate ad equipe composte di diverse professionalità.

In ambito sanitario la chirurgia e la medicina d’urgenza con particolare riguardo alle attività di simulazione, rientrano fra i sistemi socio tecnici complessi, accomunandosi, pur nelle differenze, a: aviazione civile e militare, utilizzazione dell’energia nucleare, navigazione marittima, estrazione petrolifera, etc.

Ambiti in cui la formazione in simulazione ha conosciuto i suoi esordi e sviluppi.


OBIETTIVI:

A fine del corso il partecipante acquisirà le seguenti conoscenze:

Apprenderà le nozioni didattiche sugli aspetti di Human Factor e conseguenze sulla sicurezza del paziente, sull’efficienza delle performance mediche d’urgenza e di sala operatoria

Imparerà la differenza tra addestramento e apprendimento

Avrà le basi per utilizzare sia le tecniche di istruzione classiche che i metodi di facilitazione;

Saprà definire gli elementi chiave per il disegno di un programma addestrativo d’aula e di simulatore

Svilupperà le competenze necessarie per fornire e ricevere la critica costruttiva e l’apprezzamento

Saprà come analizzare i comportamenti degli addestrandi per valutare progresso addestrativo e competenza nelle situazioni reali affrontate in Team

Sarà in grado di affrontare la valutazione delle competenze non tecniche (non technical skills) sia durante la formazione al simulatore che nella pratica chirurgica in Team

Potenzierà le proprie capacità di comunicazione

Avrà comprensione dei propri punti di forza e di debolezza, sia come istruttore sia come facilitatore


DOCENTI:

Docenti con esperienza pluriennale nell’addestramento e nella formazione dello Human Factor, professionisti laureati in Psicologia applicata al Lavoro


DURATA: 16 ore


PREREQUISITI: E' richiesta al fine di una formazione strutturata, la partecipazione ad un Corso Team Resource Management della durata minima di 16 ore d’aula e completato dal superamento di un test finale sulle conoscenze acquisite.


STRUTTURA DEL CORSO:

Il processo d’apprendimento negli adulti

Il processo d’insegnamento

La relazione docente-discente

Costruzione ed erogazione dei programmi addestrativi

Tecniche d’istruzione in aula e al simulatore

Tecniche per stimolare l’apprendimento attivo

Competenze non tecniche (no technical skills) e fattori umani rilevanti per la formazione e l’addestramento